Cerca

Cortebrugnatella, Marsaglia e i meandri del Trebbia.

Aggiornamento: 4 ott 2021

Nel Comune di Cortebrugnatella uno dei tratti più suggestivi di tutta la Val Trebbia.


Corte Brugnatella è un comune situato nell’Alta Val Trebbia, nei pressi della confluenza tra il fiume Trebbia ed il torrente Aveto, suo principale affluente. Tale confluenza è raffigurata anche dallo stemma comunale, dove si vede una pergola verde a forma di “Y” simboleggiante l’entrata del torrente Avero nelle acque del Trebbia. Il centro più importante e sede dell'amministrazione comunale è Marsaglia.


Il suo territorio è ovviamente dominato dal passaggio del fiume Trebbia, dalle colline ordinatamente coltivate e dalle alture ricoperte di boschi lussureggianti e incontaminati.


Il nome “Corte Brugnatella” (Curt ad Bergnèll in dialetto bobbiese) deriva dal fatto che il territorio storicamente apparteneva al feudo della famiglia Brugnatelli. La prima sede comunale risiedeva infatti nel borgo medioevale di Brugnello (Bergnèll), poi a Confiente e infine a Marsaglia.


La storia


Sono state trovate testimonianze di insediamenti umani in questa zona fin dall’età neolitica (5.000-2.300 a.C.) tuttavia le prime popolazioni stanziali furono quelle dei Liguri, che intorno al II secolo a.C. vennero assoggettate dai Romani.


Durante il Medioevo, l’area denominata come Curt ad Bergnèll divenne possedimento prima dei Longobardi, poi dell’Abbazia di San Colombano. Sotto i dominio monastico bobbiense venne istituito il sistema curtense, basato su corti o celle monastiche amministrate direttamente dai monaci. Oltre a Brugnello vi erano quelle di Marsaglia, Poggio Villeri, Lago, Castelletto, Confiente, Casaldrino ed altre ancora.


Una leggenda racconta che durante l’amministrazione dei Franchi, si ritirò in questa zona un certo Breno, capitano dei Franchi, ritenuto come il capostipite della famiglia Brugnatelli. Il feudo di Brugnello con tutti i territori circostanti passo quindi in mano alla famiglia Malaspina poi ai Visconti di Milano.


Nel 1436, infine, Corte Brugnatella entra a far parte dei feudi dei Dal Verme, conti di Bobbio, insieme a Castel San Giovanni e tutta la val Tidone, fino all'abolizione dei feudi in epoca napoleonica nel 1805.


Cosa vedere


Nei pressi dei Meandri del Confiente, singolare conformazione montuosa che si erge a ridosso del fiume nella confluenza fra il Trebbia e l’Aveto, per effetto dell’azione erosiva esercitata dalle acque, sorge il famosissimo Surus Elefante del Trebbia, ricadente però nel territorio del comune di Cerignale.