top of page

Il Parco Archeologico di Travo, un luogo da non perdere in Val Trebbia

Aggiornamento: 14 mar

La storia antica è sempre affascinante, ma questo è particolarmente vero in a Travo in Val Trebbia.


Parco archeologico di Travo
Le abitazioni preistoriche al Parco Archeologico di Travo

Qui gli archeologi hanno portato alla luce un antico villaggio neolitico risalente a migliaia di anni fa, un sito così importante da portare all'istituzione di un Parco Archeologico Statale dall’anno 2006, per proteggerne le importanti testimonianze.

Questo parco custodisce uno dei più importanti siti preistorici mai individuati nel nord Italia e oggi esploreremo ciò che offre.


Il villaggio di S. Andrea di Travo

È stato scoperto durante una ricerca di superficie condotta da volontari locali negli anni '80, in collaborazione con la Soprintendenza Archeologica dell'Emilia Romagna.


Nel corso delle indagini sono stati scoperti numerosi siti archeologici di epoche differenti, dalla preistoria al Medioevo. Ma il villaggio neolitico, di particolare importanza, restituisce l’immagine di una comunità che ha vissuto a Travo circa 6.000 anni fa, rendendolo particolarmente prezioso per fare luce su un periodo poco conosciuto delle fasi più recenti del Neolitico del nord Italia.


L’esperienza archeologica si compone di due parti: un museo che custodisce i numerosi manufatti rinvenuti durante gli scavi e un'area archeologica all'aperto dove i visitatori, accompagnati da un archeologo, possono esplorare lo scavo archeologico e le fedeli ricostruzioni delle capanne completamente arredate con i manufatti in pietra, palco di cervo, osso e legno, così come dovevano apparire durante la preistoria.

Un viaggio nel tempo che affronta, oltre ai temi legati alla vita quotidiana del villaggio, anche l’affascinante aspetto della ritualità, grazie al rinvenimento di alcuni enigmatici forni in ciottoli per la cottura della carne, visibili nella visita, con all’interno stele antropomorfe spezzate, forse frutto di antichi rituali legati al passaggio nell’aldilà.


Ciò che rende questo sito ancora più unico è il legame che il paesaggio, per certi aspetti simile a quello di quel lontano passato, con l’affaccio sul fiume Trebbia e immerso nella valle, ancora crea tra il visitatore e questi nostri antichi antenati.

Visitando il parco archeologico, i visitatori possono capire com'era la vita durante il Neolitico: come le persone interagivano tra loro e con la natura, come si preparavano ai rigidi inverni, come costruivano le abitazioni, che tipo di strumenti usavano e molto altro ancora.



Il Parco Archeologico S. Andrea di Travo è un luogo straordinario da visitare se volete esplorare la preistoria da vicino. Che siate interessati all'archeologia o semplicemente curiosi di conoscere la vita dei nostri antenati nel passato, questo parco offre qualcosa di speciale: uno sguardo in un mondo lontano dal nostro, ma proprio per questo particolarmente affascinante.


Con i manufatti esposti nella sezione museale e le numerose attrazioni da vedere passeggiando nell'area all'aperto, c'è qualcosa per tutti coloro che vogliono fare un viaggio nel tempo!


Quando visitare il Parco Archeologico di Travo

Per gli orari, i prezzi e le varie attività che si possono svolgere all'interno del Parco vi rimandiamo al sito:

Il Parco è visitabile su prenotazioni per gruppi e scolaresche anche al di fuori dei normali giorni di visita.



609 visualizzazioni

Post recenti

Comments


bottom of page