Cerca

Attarte, il B&B vegano nella piazza di Travo, tra la Pietra Parcellara e il Trebbia.

Aggiornamento: 27 ago 2020

Nel cuore del delizioso Borgo Medievale di Travo, sulla riva sinistra del fiume Trebbia, e a 25 chilometri dal capoluogo Piacenza, sorge il Bed & Breakfast AttArte.

L'antica residenza, ristrutturata dal nonno di Vera, la proprietaria del B&B, è collocata all'interno di una struttura che un tempo faceva parte delle Scuderie del Castello Anguissola, risalente almeno al XII secolo.

Oggi si presenta come una dimora finemente ristrutturata, nel rispetto e nell'osservanza dello stile proprio del borgo, che si propone con le sue atmosfere romantiche e rilassanti. La struttura è ideale per accogliere coppie o famiglie che amano viaggiare ma, allo stesso tempo, sentirsi a casa propria. Inoltre, e è anche disponibile a ospitare meeting e soggiorni di affari, sempre a contatto con la natura e lontano dalla confusione e dal frastuono della grande città.


Nei dintorni

Travo è un pittoresco centro abitato, dominato dal Castello Anguissola - che fa parte di un più ampio borgo fortificato – trasformato nel corso dei secoli da struttura difensiva a residenza nobiliare. Il complesso del Castello di Travo è costituito da un palazzo affiancato da una torre quadrangolare, con l'Arco di accesso al borgo. Completamente restaurato, ospita il Municipio e il Museo Archeologico, che conserva tra l'altro i reperti archeologici provenienti dal Villaggio neolitico di Sant'Andrea, di recente scoperta, e quelli romani del Tempio di Minerva Medica.

Il centro storico ospita diversi edifici religiosi, tra cui la Chiesa di Sant'Antonino, originariamente costruita nel primo periodo di evangelizzazione in epoca romana, e la Chiesa della Beata Vergine Addolorata, sorta nel IV secolo sulle rovine di un tempio romano, che conserva ancora l'aspetto medievale. Archeotravo, il Parco Archeologico Villaggio neolitico di Sant'Andrea, offre la vista di una serie di abitazioni e altre strutture di epoca neolitica, insieme alle riproduzioni a grandezza naturale di alcuni edifici e capanne dello stesso periodo. Tutto il territorio di Travo, inoltre, si distingue per l'ingente presenza di resti di castelli, torri e altre fortificazioni che punteggiano il paesaggio.

Nei dintorni, poi, ci sono anche le rovine della Rocca di Caverzago, che fu costruita in prossimità del tempio romano della dea Minerva (la cui collocazione esatta è ancora oggetto di indagine), il santuario di cui sono stati portati alla luce numerosi cippi votivi, ora esposti nella chiesa del paese. La Rocca si erge su una rupe a strapiombo sul fiume Trebbia, meta anche di turismo balneare, a poca distanza dai resti da una torre d'avvistamento trecentesca.

Consigliata anche un'escursione alla Pietra Perduca e alla Pietra Parcellara: si tratta di due rilievi presenti nel territorio bobbiese, composti entrambi da cuspidi di roccia ofiolitica che emergono dal paesaggio argilloso. In particolare, la Pietra Perduca è rinomata per i misteriosi “Letti dei Santi”, antiche vasche sempre colme d'acqua che oggi ospitano una colonia di rari tritoni crestati, la cui caratteristica è quella di vivere solo in habitat incontaminati.

La principale attrattiva della zona, ovviamente, rimane Bobbio, lo splendido borgo medievale con l'Abbazia di San Colombano, il Castello Malaspina e i Portici del Castellaro. Il luogo, inoltre, è ideale come punto di partenza per escursioni naturalistiche, soprattutto al Monte Penice e alle Cascate del Carlone, trekking e mountain bike.

A pochissimi minuti a piedi dal B&B, si trova anche la piscina comunale di Travo, luogo di ritrovo per giovani e famiglie durante il periodo estivo e un’ottima alternativa all’ambiente più naturale e selvaggio del fiume Trebbia, specialmente per i bambini.


L'accoglienza


Il sistema di accoglienza del B&B Attarte è affidato a tre camere, tutte poste al secondo piano dell'antica costruzione. Ogni camera, una doppia dotata della possibilità di aggiungere u